La Superlega ha portato la rivoluzione nel calcio: sono nette le posizioni di condanna verso il nuovo super campionato europeo

Gli scissionisti del calcio hanno deciso di andarsene, sono troppo forti per giocare insieme agli umili mortali e quindi hanno organizzato un club privato. Alla base della presa di posizione un'unica ragione: il dio denaro.

Come scusa hanno usato la pandemia, i mancati guadagni che prima lo stop e adesso gli stadi chiusi hanno mandato in crisi le squadre dei super campioni. La domanda che dovrebbero farsi è se gli sia davvero convenuto investire e far lievitare gli stipendi di alcuni di loro.

La condanna arriva da opinionisti, tifosi ma anche giocatori ed allenatori delle stesse squadre coinvolte; in realtà i più coerenti stanno già pensando al ritiro o presentano le loro dimissioni.

E gli altri? Le cenerentole del calcio italiano?

Qualche Presidente si è espresso con durezza, i campionati nazionali verrebbero ridimensionati nelle sponsorizzazioni e nei diritti televisivi visto che mancando 3/4 squadre di peso perderebbero l'interesse generale.

Qualcun altro però aspetta... sornione... dorme o fa finta.

In realtà non tutti si sono pronunciati: non parla chi potrebbe trovare guadagno e giovamento nell'immediato (magari lo scudetto o il posto Champions) dalla minacciata espulsione di Juve, Milan ed Inter. Non parla chi sta aspettando di capire quale sarà la prescelta quarta squadra italiana, la fortunata a ricevere il biglietto d'oro. Che poi quest'attesa fa pensare a quando da ragazzini si sceglievano le squadre e tu eri l'ultimo ad essere scelto e finivi in porta perchè altrimenti non si era abbastanza. Se ti volevano davvero, ti chiamavano prima. Invece finisci per fare da tappabuchi per poi potergli far affermare che tutti hanno un prezzo.

Caro Presidente De Laurentiis, tu hai detto che JP non lo conosci e del resto l'altra notte dormivi. Fai così, non ti svegliare! Perchè a noi tifosi di finire a raccogliere le briciole e la carità sotto al tavolo dei gran signori non ci interessa proprio!